news

Cocciniglia su mirtillo

Anche quest’anno qualche giovane ramo di mirtillo (soprattutto Duke) è parzialmente coperto da cocciniglia Parthenolecanium corni.

Si tratta di un insetto abbastanza comune sulla coltura del mirtillo. Appartiene all’ordine degli emitteri ed è anche conosciuta come cocciniglia del nocciolo (EPPO).

Di solito non necessita di particolari accorgimenti se non quello di monitorarlo in modo di poter intervenire nel caso le infestazioni importanti che possono portare ad un deperimento delle piante e ad una minore produzione. Nel caso di forte pressione è importante intervenire in primavera prima della formazione degli adulti con oli.

Per approfondire consiglio questa pubblicazione.

Si alza il sipario sui mirtilli di Balt!

In previsione dei temporali di Lunedì abbiamo provveduto all’apertura della reti antigrandine e anti insetto. Per il momento le lasciamo aperte in testa alle file di modo che ci sia una buona circolazione d’aria.

Non appena le catture di Drosophila suzukii si alzeranno “sigilleremo” tutto l’impianto.

Prime prove con preparato 500

Ieri abbiamo fatto la seconda applicazione di cornoletame o preparato 500. Si tratta di un preparato biodinamico ottenuto da letame di vacca compostato. Viene utilizzato per migliorare e favorire il processo di umificazione nel terreno.

Abbiamo dato la precedenza a terreni con problemi di “stanchezza”.

Dinamizzazione

Concimazione

Oggi concimazione su impianto dello scorso anno. Varietà tardive: Last Call e Overtime. Entrambe sono nuove varietà, Overtime in particolare è basso fabbisogno in freddo (rabbit eye).

Coronavirus, agricoltura tradizionale come modello per ripartire Lo studio dell’Università di Firenze

Ottima la fioritura dei mirtilli

L’assenza di piogge e le temperature miti hanno favorito la fioritura in Valtellina. Ottima presenza anche di pronubi.